,

Settembre al Borgo di Casertavecchia

«Procediamo a costruire qualcosa che possa durare, produzioni insieme ad altri borghi-città, che siano specifiche e nuove… Settembre al Borgo può diventare quell´idea forte, per la quale lavorare un anno intero con l´aiuto della città e di chi ha idee, quell´azione che porti anche un turismo migliore e che possa convincere persino gli operatori del luogo ad offrire migliore qualità ricettiva… Forza ragazzi», scrive Mauro alle 9 del mattino sul sito di Settembre al Borgo 2008, la 38.ma edizione del Festival di Casertavecchia che animerà gli spazi suggestivi dell´antica rocca medievale con spettacoli dedicati al tema della “Leggerezza” sotto la direzione artistica di Ferdinando Ceriani e Paola Servillo.
[ad#ad-1]
«Un tema ispirato alla scrittura di Italo Calvino, che nella sua prima lezione americana scriveva: “La leggerezza si associa con la precisione e la determinazione, non con la vaghezza e l´abbandono al caso”», dicono Servillo e Ceriani, ben intenzionati a fare di questo che è uno dei più antichi festival non soltanto della Campania ma dell´intero panorama nazionale. «Non soltanto una kermesse di spettacoli ma un contenitore di idee e di esperienze capaci, speriamo, di produrre, in futuro, nuove sinergie creative che possano nascere proprio sul territorio». [ad#ad-1]

E dunque volontà di proporre nuove idee e di coinvolgere nuovi soggetti, cercando di ritrovare le tracce della memoria di anni lontani in cui “Settembre al Borgo” fu punto di riferimento di tanta ricerca spettacolare, con proposte di attori e registi affascinati dagli spazi, allora pochi e difficilmente agibili ma di enorme suggestione, di quello che sembrava una piccola città-fantasma che una generazione di artisti e di spettatori scoprì con entusiasmo e imparò ad amare, facendo diventare il Borgo di Casertavecchia un´ambita meta turistica ben oltre i giorni del Festival.

«Proponiamo quest´anno appuntamenti diversissimi tra di loro, pensati per un pubblico eterogeneo: ci sarà anche una giornata dedicata ai bambini, ma soprattutto tasselli di uno stesso mosaico poetico all´insegna della necessità di guardare il mondo con un´altra ottica», dicono ancora i due direttori, ricordando con Calvino che «la pesantezza della pietra può essere rovesciata nel suo contrario. E quindi tra le pietre del bellissimo borgo di Casertavecchia cerchiamo di riprodurre questa scintilla che non è soltanto artistica ma è anche alla base del nostro vivere civile, sicuri che là dove non c´è cultura non c´è società». Otto giorni di spettacoli, da oggi al 7 settembre; inizio con la “Gran festa dei bambini” che il primo giorno riempirà la piazza del Duomo, con una galleria di suggestivi personaggi su trampoli. E poi proposte di musica e teatro, in differenti appuntamenti e orari di rappresentazione, distribuiti nel perimetro di Casertavecchia, tra la bella piazza e il Teatro della Torre.
[ad#ad-1]
Sedici spettacoli in cartellone, a cui accedere a costi particolarmente contenuti. Il trentottesimo Settembre al Borgo offre infatti agli “Amici del festival” il 20% di sconto su tutti i biglietti della manifestazione e per diventare “Amico del festival di Settembre al Borgo” basta registrarsi al sito www.settembrealborgo2008.org, stampare la conferma della registrazione e mostrarla al momento dell´acquisto del biglietto con un documento di riconoscimento. È esclusa però dalla promozione la vendita on line.

Sedici spettacoli in cartellone: “Icaro” di Daniele Finzi Pasca, il reading di Patrizia Cavalli, il rap di Frankie Hi-Nrg, il monologare ironico di Licia Maglietta, le melodie di Evelina Meghnagi, le semiserie lettere mozartiane di Sonia Bergamaschi e Fabrizio Gifuni, la musica di Stefano Bollani, le strepitose canzoni di “Giaguara suite”, scritte negli anni ’50 da Arbasino, Carpi, Fortini, Parise, per Laura Betti e rimodellate ora da Federico Odling per la voce di Lalla Esposito. E ancora gli spettacoli di Piergiorgio Cinì, Pierluigi Tortora, Davide Enia, Marco Baliani, Roberto De Francesco, Iaia Forte, Andrea Renzi, Giorgio Battistelli, Lluis Soler, Enrico Ianniello, Tony Laudadio, e quello del 31 agosto in piazza del Duomo, “Cosa diamo al mondo”: tanti artisti casertani insieme per l´Unicef in una “festa di colori, suoni e solidarietà. Info www.settembrealborgo2008.org

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

STOP A TRASFERTE NAPOLI

Settembre al Borgo di Casertavecchia