Categorie
Informazione

Imperatore Tito, riemerge da Pozzuoli

Dodici sculture, teste maschili e femminili, busti panneggiati, frammenti di altorilievi: sono quanto emerso dagli scavi che la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei al Rione Terra di Pozzuoli, sul versante Sud della collina, dove sorgono edifici pubblici, probabilmente terme, e domus sul mare. La natura dei interessanti materiali ritrovati fa pensare alla provenienza dei reperti da più edifici monumentali. In particolare, oltre alla testa dell’Imperatore Tito laureato, sono emerse altre due teste maschili di cui una frammento di ritratto di età tardo repubblicana.

Due le teste femminili, una forse di amazzone del II sec d.C, l’altra ritratto di imperatrice di età giulio claudia tarda. E ancora: una antefissa del II sec, quattro torsi tra cui una statua femminile panneggiata, una di togato; un altorilevo con due figure, il frammento di un cavallo.

fonte : la repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.