Categorie
Informazione

Video gol Napoli Fiorentina

NAPOLI, 14 settembre 2008 – Classe più cuore fa due: in una sfida gradevole ed equilibrata, segnata da gol di classe da entrambe le parti, decide il cuore del Napoli che difende il definitivo vantaggio sulla Fiorentina fino alla fine, in un bel pomeriggio in cui gli ultrà polemizzano solo con una maglia fuori dallo stadio (gialla con la dicitura “io ho precedenti penali”).
SIMILITUDINI – Alla vigilia si diceva del profilo speculare delle due squadre, molto strette attorno alla personalità dei rispettivi presidenti e allenatori. Ebbene, anche in campo si vede una sorta di pendant: tattica e muscoli a centrocampo, ragnatele fitte ma ben pensate per cercare poi lo spunto dei rispettivi uomini di classe. Già, perché è vero che da una parte c’è il binomio Hamsik-Lavezzi, ma non va dimenticato che dall’altra si ricostituisce, proprio oggi, l’asse Gilardino-Mutu. Così le due rivali continuano a specchiarsi per gran parte della prima frazione: prende una bella traversa Mutu su punizione? Bene, neanche un minuto dopo Lavezzi fa altrettanto su respinta di Frey. E se si va al riposo con il risultato sbloccato è solo perché Gila, memore del suo numero di tacco in azzurro – che aveva dato origine al raddoppio di Di Natale contro Cipro – smarca in probabile fuorigioco Mutu che mette dentro.
LA RIPRESA – Ed ecco, ancora una volta, lo specchio, appena ripreso il gioco. Se i due uomini di classe dei viola hanno confezionato il vantaggio, tocca alla coppia che fa la differenza nel Napoli ristabilire la parità. Lo fa Hamsik, ma è Lavezzi a inventare una palla che metterebbe dentro anche un bambino: il fantasista parte da fuori area, perfora in dribbling la difesa avversaria quasi fosse burro viola e mette in mezzo per lo slovacco, che ha la porta vuota ed è a un solo metro dalla linea… I viola non si perdono d’animo, ma adesso l’efficacia delle giocate è tutta dalla parte del Napoli: lo sa anche Vitale, quando dalla sinistra del suo fronte d’attacco costruisce il cross che Maggio mette dentro per il raddoppio. E a quel punto è questione di cuore: roba che il Napoli, tradizionalmente, conosce bene, al punto da portare a casa i tre punti.

fonte: lagazzetta.it
Il video

[y_1]GiY5PXRCp4E[/y_1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.