Banco dei Pegni

[ad#adrettangolo]
La crisi si fa sentire e di sicuro non è passata come cercano di farci credere, lo si può anche notare dal grande incremento di affare che stanno avendo i banchi dei pegni e i monte di pietà, ultime spiagge per le famiglie in difficoltà.
[ad#adlink]
Per ovviare a questo atroce problema, ci vorrebbe una politica sociale, più coraggiosa, sostenendo tutte quelle persone e quelle famiglie che hanno visto ridurre il proprio reddito e le proprie entrando, per eventuali licenziamenti o tagli che hanno subito.

Il Banco dei Pegni quindi torna di moda, ricordiamo che è una istituzione finanziaria senza scopo di lucro nata verso la fine del XV secolo in Italia su iniziativa dei Francescani per erogare prestiti di limitata entità (microcredito) in cambio di un pegno.
La funzione del monte di pietà era quella di finanziare persone in difficoltà fornendo loro la necessaria liquidità. A tal fine per il loro funzionamento i beneficiari fornivano in garanzia del prestito beni di valore che si vedevano restituito quando ripianavano il debito. Per questa loro caratteristica si rivolgevano alle popolazioni delle città, dove tanti vivevano in condizioni di pura sussistenza. I contadini, infatti, di norma non avevano nulla da impegnare se non semenze ed utensili da lavoro.

URL breve: http://www.napolibella.it/?p=1937

Scritto da il ott 23 2010. Registrato sotto Informazione. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

Accedi