,

Denis, convocato in nazionale

Denis si sente carico, anche perché il 20 agosto vestirà la maglia dell'Argentina in occasione dell'amichevole in Bielorussia

Denis si sente carico, anche perché il 20 agosto vestirà la maglia dell'Argentina in occasione dell'amichevole in BielorussiaNAPOLI, 6 agosto – «Cruz, Crespo e Ibrahimovic sono attaccanti molto forti, forse i migliori in Italia, con Crespo ci ho anche giocato insieme in Nazionale, magari riuscissi un giorno a diventare come lui». Per German Denis giocare in Serie A è quasi un sogno a occhi aperti. In attesa del suo primo gol “ufficiale” con il Napoli, l’attaccante argentino prova ad analizzare la stagione che sarà, e rivela di avere come obiettivo la qualificazione alla prossima Champions League: «Ho sempre seguito il campionato italiano, è un torneo difficile, [ad#ad-1]ci sono squadre fortissime. Per noi il calendario ci offre un avvio difficile (prima di campionato con la Roma in trasferta, ndr), ma noi vogliamo partire bene, e puntare alla Champions come obiettivo finale della stagione».

LA NAZIONALE – Denis si sente carico, anche perché il 20 agosto vestirà la maglia dell’Argentina in occasione dell’amichevole in Bielorussia: «Merito anche del Napoli e della vetrina europea con l’Intertoto. Un po’ mi spiace rischiare di saltare il Trofeo Moretti (si gioca il 21 con Milan e Juve al San Paolo, ma potrebbe anche essere schierato da Reja, magari per uno spezzone di gara), ma la Nazionale è una cosa speciale».

[ad#ad-1]

FAME DI GOL – Nel frattempo il conto alla rovescia per l’andata di Uefa con il Vllaznia sta arrivando alla fase cruciale. E per andare avanti in Europa al Napoli servono anche i gol di Denis. El Tanque fin qui è rimasto a secco sia in gare ufficiali (i due match con il Panionios), sia nelle amichevoli di un certo spessore (contro Zalaegerszeg e Hajduk Spalato). «Domani a Frosinone (amichevole con fischio d’inizio alle 20,30 e diretta su Sky) cercherò di prendere la mira, ma la cosa importante è far gol contro gli albanesi. Non li abbiamo ancora studiati, ma c’è tempo. Per quanto mi riguarda sto bene, anche se forse sono ancora all’80% della condizione». «Un pò mi spiace non aver segnato in gare ufficiali fin qui -ha concluso-, ma sono contento se la squadra vince, e poi sto giocando al servizio dei compagni, mi sembra anche di aver servito assist importanti».

[ad#ad-1]

fonte: corriere dello sport.it

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Napoli calcio, lista uefa con Lavezzi

Denis, convocato in nazionale