Connect with us

Il blog di Napoli

Coppa Intertoto, tutto quello che il Calcio Napoli deve sapere.

calcio Napoli

Coppa Intertoto, tutto quello che il Calcio Napoli deve sapere.

La Coppa Intertoto (ing. UEFA Intertoto Cup) è un torneo calcistico estivo organizzato dall’UEFA e riservato alle squadre europee classificate, nei rispettivi campionati, nelle posizioni immediatamente successive a quelle che permettono la partecipazione alla Coppa UEFA, cioè nelle posizioni di classifica che, dagli anni Cinquanta agli anni Settanta, consentivano l’accesso alla Coppa Mitropa.

Come comunicato dall’UEFA il 30 novembre 2007, in seguito alla riforma dei format delle competizioni calcistiche europee, il torneo sarà definitivamente soppresso dopo l’edizione 2008.

Il torneo nasce, col nome di Coppa Piano Karl Rappan, nel 1961 per iniziativa dell’austriaco Karl Rappan e dello svizzero Ernst Thommen. Inizialmente l’intenzione fu quella di creare una sorta di lega europea, ma in realtà la competizione divenne un supporto per le agenzie di scommesse sportive (da questo motivo deriva il suo nome attuale), specialmente per l’Europa dell’Est. Il vincitore della prima edizione fu l’Ajax.
Fino al 1967 il torneo era composto da una fase a gruppi ed una ad eliminazione diretta, dopodiché si decise di sopprimere la seconda; da allora la competizione non assegnò alcun trofeo.
Altre coppe considerate progenitrici della Coppa Intertoto (in quanto patrocinate dall’UEFA e da Federazioni ad essa associate) furono il Torneo Anglo-Italiano e la Coppa delle Alpi. La manifestazione rimase nell’anonimato per molti anni finché, nel 1995, l’UEFA decise di inserirla tra i propri tornei, trasformandola in una competizione d’accesso alla Coppa UEFA.

Dal 1995 al 1997 la competizione vedeva ai nastri di partenza sessanta squadre: la prima fase era a gironi, mentre la seconda fase era ad eliminazione diretta.
Dal 1998 al 2005 la competizione vedeva ai nastri di partenza sempre sessanta squadre (sessantuno dal 2003 con la partecipazione del Kazakistan), cioè una per federazione ad eccezione delle prime dodici nella classifica UEFA, le quali ne potevano iscrivere due o tre, ed era articolata in cinque turni ad eliminazione diretta.

A seconda della classifica UEFA della federazione di appartenenza e della classifica nell’ultimo campionato, le squadre iscritte potevano iniziare il torneo dal primo, dal secondo o dal terzo turno.
Le vincitrici delle tre finali, che disputavano da un minimo di sei ad un massimo di dieci gare, acquisivano il diritto a prendere parte alla Coppa UEFA della stessa stagione, partendo dal primo turno, ed in più s’aggiudicavano, ognuna, la Coppa Intertoto, l’unico trofeo UEFA ad essere definitivamente assegnato dopo l’affermazione in una sola edizione.

Dall’edizione del 2006 le iscritte sono calate a quarantanove, ma sono tornate cinquanta già nel 2007 per la partecipazione del Montenegro: secondo la nuova formula si può iscrivere solo una squadra per federazione, eccetto San Marino, Andorra e Liechtenstein che attualmente non partecipano. I turni, sempre ad eliminazione diretta, da cinque sono scesi a tre e le squadre, a seconda della federazione di appartenenza possono partire dal primo, dal secondo o direttamente dal terzo turno; le società che acquisiscono il diritto a prendere parte alla Coppa UEFA, seppur ora partendo dal secondo turno preliminare e dopo aver disputato da un minimo di due ad un massimo di sei gare, sono aumentate da tre a undici.

Diversamente dal passato, però, alla qualificazione alla Coppa UEFA non corrisponde più la vittoria della Coppa Intertoto, ovvero non sono assegnati ora undici trofei (anche se, come si potrà leggere in seguito, si tratta di un’eventualità che potrebbe presentarsi). Infatti l’articolo 2.01 del regolamento ufficiale (in inglese) cita testualmente:

« “The clubs which qualify for the second qualifying round of the UEFA Cup and which subsequently go furthest in the competion each receive a UEFA Intertoto Cup trophy”[2] »

Le squadre provenienti dall’Intertoto che arrivano più lontano in Coppa UEFA vincono dunque la Coppa Intertoto; non è però specificato se farà testo solo il turno o se a parità di turno interverranno altri parametri, anche se è più facile propendere per la prima ipotesi; al momento l’UEFA non ha fornito chiarimenti su quest’aspetto del regolamento.

Per le annate 2006 e 2007, l’UEFA ha ufficializzato l’assegnazione della Coppa Intertoto rispettivamente al Newcastle United ed all’Amburgo; gli inglesi furono infatti l’unica delle undici squadre superanti il terzo turno Intertoto a passare anche la fase a gironi della Coppa UEFA 2006/07, i tedeschi gli unici ad accedere agli ottavi di finale nell’UEFA 2007/08. Tali circostanze non chiariscono, comunque, il punto oscuro del regolamento: ovvero come comportarsi nel caso più squadre fossero eliminate allo stesso turno. L’ultima edizione potrebbe dare maggiori ragguagli che chiarifichino le regole per l’assegnazione del trofeo.

Il torneo sarà abolito dalla stagione agonistica 2008/2009, come deciso dall’UEFA il 30 novembre 2007.

Partecipazione delle squadre italiane

Per ragioni legate alla preparazione atletica, ai risibili incassi ottenibili con un torneo che si conclude in pieno agosto e all’obbligo per le squadre di richiedere la costosa licenza UEFA per potervi partecipare, il torneo Intertoto è stato poco utilizzato dalle squadre italiane di metà classifica per approdare alle coppe europee. In particolare, solo l’edizione del 1998 (la prima a cui parteciparono le squadre italiane) vide al via le squadre che avevano ottenuto la qualificazione in Campionato (Bologna e Sampdoria), mentre le edizioni del 2004 e del 2006 non videro al via formazioni italiane, cosa che comportò per la FIGC una multa di 300.000 franchi svizzeri (pari a circa 192.000 euro) prevista per una federazione affiliata alla UEFA che non faccia partecipare alcuna squadra di club al torneo Intertoto.

Il Perugia è la squadra italiana con più partecipazioni all’Intertoto, con 4 presenze, di cui una sola conclusasi con successo. Seguono poi Bologna, Brescia e Sampdoria con 2 partecipazioni, quindi Juventus, Udinese, Torino e Lazio con una.

Oltre alle squadre vincitrici, anche la Sampdoria nell’edizione 2007, pur non aggiudicandosi il trofeo, ha ottenuto tramite questo torneo l’accesso alla Coppa UEFA. Il Napoli si aggiudica l’accesso all’Intertoto nel campionato 2007/2008 concludendo il campionato in 8° posizione. Sarà quindi l’ultima squadra italiana a partecipare a questa competizione.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in calcio Napoli

To Top