, ,

Roma Napoli

[ad#adrettangolo]
La distanza tra Roma Napoli è 228 km.
Il collegamento tra Roma Napoli è garantito dalle Ferrovie dello Stato, per chi usa il treno e dall’autostrada A1 per che viaggia in auto.

Molto buona, dal punto di vista della velocità e comodità di viaggio è offerta dal treno veloce Freccia Rossa e Freccia Argento, che percorrono la linea ad alta velocità tra Roma Napoli, ultimata negli anni scorsi, queste i dettagli:
[ad#adlink]
Roma – Napoli – Roma: 38 collegamenti giornalieri in 1 ora e 10’
Grazie all’apertura del tratto di penetrazione urbana nel nodo di Napoli che collega a Gricignano con tracciato dedicato, Roma – Napoli.

L’abbonamento mensile Frecciarossa Napoli-Roma oggi costa 350 euro (II classe) oppure 500 euro (I classe).

il viaggio Napoli-Roma costa:

– 44 euro in Frecciarossa (dura 1h 10minuti circa)

oppure

– 10,50 euro in Regionale (dura 2h 45 minuti circa)

Queste invece i dettagli del percorso Roma Napoli in autostrada:

Il pedaggio in A1 per il tratto Roma Napoli è di 11,60 euro

a San Cesareo l’autostrada riceve la diramazione proveniente da Roma, e attraversa tutta la Ciociaria servendo le città di Frosinone e Cassino. Infine entra in Campania passando per Capua e Caserta, terminando a sud di Napoli all’allacciamento con l’Autostrada A3. Le carreggiate, inizialmente a due corsie per ogni senso di marcia, sono state ampliate a tre corsie di marcia più quella di emergenza nel 1990. Prima della costruzione della bretella Fiano Romano-San Cesareo, il tratto Roma-Napoli era denominato autostrada A2.

Nella zona napoletana sono state modificati alcuni elementi dallo stato originale. L’autostrada terminava all’altezza dell’Aeroporto di Capodichino, anche se l’ultimo casello Napoli Stazione si trovava nei pressi di Casoria, dove oggi sorgono la sottosezione della Polizia Stradale e il Punto Blu, 200 metri dopo l’allacciamento con la Autostrada A16.

Oggi invece dopo Casoria l’autostrada continua verso sud, intersecando la SS162dir del Centro Direzionale, e confluisce poi nella Autostrada A3 senza soluzione di continuità.
Il tratto finale originale oggi si chiama Ramo Capodichino ed ha una progressiva chilometrica propria. Il limite di competenza termina in asse con la strada di accesso all’aeroporto dove, senza soluzione di continuità, ci si trova sulla tangenziale di Napoli.

Esistono anche altri “rami” nella zona tra Casoria e Capodichino:
Ramo A: incanala il traffico proveniente da nord e diretto sul ramo Capodichino
Ramo B: incanala il traffico proveniente dal ramo Capodichino diretto a nord
Ramo C: incanala il traffico proveniente dal ramo Capodichino diretto a sud
Ramo D: incanala il traffico proveniente da sud e diretto sul ramo Capodichino
Ramo H39: incanala il traffico proveniente dalla SP1 (circumvallazione esterna di Napoli) diretti a sud o sul ramo D (e quindi verso Capodichino).

Tutti i rami hanno progressive chilometriche proprie, anche se la maggior parte sono lunghi solo poche centinaia di metri come una qualsiasi rampa d’accesso. Il motivo della scelta di dare un nome proprio a tratti così brevi è sconosciuto.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contributi per l'acquisto dei libri di testo per l'anno scolastico 2010/2011

Roma Napoli