, ,

Falò di Sant'Antonio a Napoli

Oggi 17 gennaio ricade la ricorrenza della festa di Sant’Antonio Abbate e con questa anche la tradizione dei “falò di Sant’Antonio” che consiste nel bruciare legna, principalmente alberi di Natale dismessi, nelle vie di Napoli, tradizione antichissima che si tramanda di secolo in secolo.
[ad#adlink]

Il fuoco ha una funzione purificatrice e fecondatrice, come tutti i fuochi che segnavano il passaggio dall’inverno alla primavera. Le ceneri poi raccolte nei bracieri casalinghi di una volta, servivano a riscaldare la casa e con apposita campana fatta con listelli di legni per asciugare i panni umidi, ora rimangono per strada in attesa di essere spazzate vie dal vento.

A Napoli, i ragazzi dei vari quartiere si sfidano a chi fa il falò di Sant’Antonio con le fiamme più alte, cercando appunto il materiale di fortuna che si può trovare in giro per la città, alcuno lecito, altro meno, anzi assolutamente vietato come quando fu rubato l’albero di natale della galleria Umberto I
[ad#ad-riga-piccola]

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Formazioni Napoli Palermo 2010

Falò di Sant'Antonio a Napoli