Categorie
Informazione

Equitalia concesse dilazioni di pagamamento

Equitalia Polis: concesse fino ad aprile circa 63 mila dilazioni di cartelle di pagamento. A disposizione dei cittadini la nuova Guida rapida alla rateazione.
Sono circa 63 mila le dilazioni delle cartelle di pagamento concesse da Equitalia Polis fino al 30 aprile, di queste circa 24 mila nel primo quadrimestre del 2009.
Lo rende noto un comunicato dello stesso Agente della Riscossione per le province di Avellino, Benevento, Bologna, Campobasso, Caserta, Isernia, Napoli, Padova, Rovigo, Salerno e Venezia evidenziando che per la provincia di Napoli, al 30 aprile 2009 sono state concesse già più di 22 mila su circa 38 mila richieste presentate.


«Al fine di facilitare ancora di più nelle modalità di richiesta il cittadino in difficoltà con i pagamenti – continua il comunicato – a poco più di un anno dalla legge n. 31 del 2008, che ha stabilito la competenza degli agenti della riscossione a concedere la dilazione delle cartelle di pagamento, la società capogruppo Equitalia Spa ha lanciato un nuovo opuscolo come guida semplice, chiara e intuitiva a disposizione presso tutti gli sportelli di Equitalia Polis e scaricabile dal sito www.equitaliapolis.it».

«Un pratico opuscolo – conclude la nota della società – dove viene illustrata la rateazione dei debiti iscritti a ruolo in cinque mosse. Si parte dai requisiti necessari per presentare l’istanza, primo fra tutti la temporanea situazione di obiettiva difficoltà del cittadino o dell’impresa a pagare il debito iscritto a ruolo in un’unica soluzione. Si prosegue con le modalità e i tempi per poter richiedere la rateazione, gli sportelli dove consegnare l’istanza e il numero di rate concedibili da Equitalia, differenziate in base all’importo del debito e alla situazione del richiedente. Infine, uno sguardo su come calcolare gli importi delle rate attraverso il sito internet www.equitaliaspa.it e scaricare i moduli per la dilazione, il tutto senza muoversi da casa».

fonte: ilmattino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.