Categorie
Informazione

Numeri da record alla Città della Scienza di Napoli

Oltre 2.000 i visitatori che – complice la suggestione dei luoghi e un programma scientifico di grande seppur triste attualità come quello del fenomeno dei terremoti – sono stati a Coroglio. Già da tempo nell’area espositiva del nostro Science Centre è allestito un percorso che aiuta a comprendere i meccanismi della dinamica endogena della terra.


Exhibit, modelli, filmati e una stazione sismica della rete internazionale Eduseis Mediterraneo, realizzata dall’Istituto Geo Azur di Nizza, che naturalmente in tempo reale registra i fenomeni sismici che avvengono in Italia e nel mondo. In un’area geologica così esposta ai rischi derivanti da fenomeni sismici e vulcanici anche devastanti, il tema della consapevolezza dei cittadini all’utilizzo del territorio e al comportamento corretto in caso di eventi dannosi, non può essere affrontato solo a seguito di situazioni di emergenza ma deve rappresentare una priorità continua, che si può realizzare solo con continue campagne di informazione e sensibilizzazione. sul rischio sismico.

Particolarmente interessante ed affollato è stato l’incontro con il Professor Aldo Zollo, del Dipartimento di Scienze Fisiche dell’ Università degli Studi di Napoli Federico II, tra i più giovani ed esperti vulcanologi al mondo. Ma Pasqua a Città della Scienza non è stata solo “emergenza Abruzzi”, ma anche i tanti laboratori ed attività scientifiche che hanno incuriosito e divertito le centinaia e centinaia di bambini. Altri punti di interesse la bella mostra “Squali”, quella sulla cacca dedicata ai più piccoli e sempre – naturalmente – i Dinosauri, che resteranno a Città della Scienza fino al 3 maggio prima di rientrare definitivamente in Cina. Presa di mira anche la Città del Gusto, che tra le tante prelibatezze pasquali ha offerto ai commensali singolari ed appetitosi gnocchi con asparagi, guanciale e uova di quaglia.
www.fondazioneidis.org – www.cittadellascienza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.