Categorie
cultura

bric a brac

I mercatini dell’usato sono in netta ascesa, molto probabilmente dovuti alla crisi economica che in questi ultimi giorni sta dando forti scossoni alle borse di tutto il mondo. I mercatini dell’usato sono antichissimi e diffusi in tutta Europa, motivo per cui, la parola che va a contraddistinguere la marce che si intende vendere o compare, viene chiamata con piccole differenze quasi allo stesso modo, .In italiano sia bric a brac o bricabrac o bric brac significa cianfrusaglie o anticaglie. In francese ha lo stesso significato con questa scrittura bric à brac, così anche in olandese bric-à-brac, in tedesco la parola si trasfoma in antiquitäten,bricabraque in portoghese , in spagnolo invece ci sono due termini chucherías e curiosidades in svedese abbiamo kuriosa, ed infine in ungherese il termine è brik a brak.

A Napoli mercatini della “robba vecchia” ce ne sono e sono anche molto famosi, quello di Poggioreale è quello più frequentato, conosciuto anche come “mercato delle pulci”. girovagando all’interno si piò trovare di tutto e niente, da cose rotte e inutilizzabili che comunque conservono il loro fascino di cose antiche, tutte con una storia alle spalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.