,

Carmela cantata da Sergio Bruni

Carmela di Sergio Bruni è stata scritta da Salvatore Palomba e musicata dal maestro Bruni. Nell’intenzione dell’autore, Carmela è Napoli, con tutte le sue contraddizioni, un lungo periodo buio (millenario), la speranza di un domani migliore del presente, l’amore struggente per questa città che ha tutto e niente che è tutto e il contrario di tutto, dove l’amore è alla base dell’esistenza e la vita un susseguirsi di quotidiane miserie.

Stu vico niro nun fernesce maje
e pure ‘o sole passa e se ne fuje,
ma tu stai llà, addurosa, presa a”e stelle.
Carmela, Carmè!
Tu chiagne sulo si nisciuno vede
e strille sulo si nisciuno sente,
ma nun’ è acqua ‘o sanghe dint”e vvene.
Carmela, Carmè!

Si ll’ ammore è ‘o cuntrario d”a morte,
e tu ‘o ssaje,
si rimane surtanto speranza,
e tu ‘o ssaje,
nun me può fà aspettà fin’a dimane,
astrigneme ‘int”e braccia
pe’ stasera.
Carmela, Carmè!

Ma tu stai llà, addurosa, presa a”e stelle.
Carmela, Carmè!

Ma nun’ è acqua ‘o sanghe dint”e vvene.
Carmela, Carmè!

Si ll’ ammore è ‘o cuntrario d”a morte,
e tu ‘o ssaje,
si rimane surtanto speranza,
e tu ‘o ssaje,
nun me può fà aspettà fin’a dimane,
astrigneme ‘int”e braccia
pe’ stasera.
Carmela, Carmè!

Carmela, Carmè!
[ad#adlink]


What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

2 Comments

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Schedati i parcheggiatori abusivi di Napoli

Carmela cantata da Sergio Bruni